Luogo di accoglienza, educazione e studio, l’Istituto degli Innocenti è oggi un centro in cui accanto al “saper fare” con l’infanzia si è sviluppato un patrimonio importante di saperi: un contesto in cui quantisono impegnati nel garantire e promuovere i diritti di bambini, ragazzi e famiglie trovano opportunità di aggiornamento professionale e crescita culturale. Grazie ad una esperienza consolidata di collaborazione con numerosi enti e organismi di livello internazionale, nazionale e regionale, l’Istituto garantisce un’offerta formativa  specialistica nelle seguenti aree: lavoro psicosociale, educazione 0-6, benessere a scuola, media education. Vedi l’offerta formativa completa.

Novità!

Stiamo riprogettando il sito dell’Istituto degli Innocenti per migliorare l’organizzazione dell’informazione e renderlo più facile da usare.

Ti chiediamo di partecipare a un breve questionario per aiutarci a organizzare in modo più chiaro i contenuti del sito. Il questionario durerà al massimo 5 minuti.

Grazie per il tuo tempo

Partecipa al questionario

 

Viene accolta dallo Spedale una bambina abbandonata nei boschi

Adì xxv di febraio 1453, cioè insino a dì detto, ci fu rechato e messo nella pila una fanciulla non battezata. Recholla uno lavoratore da Vicchio e disse l’auta trovata in uno boscho. Faciemola battezare e ponemoli nome Aghata e Nocente.

(AOIF, Libro delle balie B, 27/10/1450- 26/11/1454, inv. 486, c. 109r)

Pagine